I Sette Nani ruberanno la scena a Biancaneve

Di , scritto il 23 Giugno 2011

Stiamo seguendo da tempo gli sviluppi dei vari progetti riguardanti Biancaneve, la fiaba che più di tutte al momento è al centro di una vera e propria gara fra alcune case di produzione. E se ultimamente Relativity sembrava in grado di proporre il film migliore, con Tarsem Singh alla regia e Julia Roberts nei panni della regina malvagia, ecco che la Universal sembra essersi ripresa e intende vincere il confronto grazie ai… Nani.

Sì, perché se la pellicola diretta da Rupert Sanders, Snow White and the Huntsman, presenta già ottime scelte di cast con Kristen Stewart nei panni di Biancaneve e in particolare Charlize Theron a interpretare la Regina, ecco che dove il cast sembra brillare per colpi di genio è nelle figure dei sette nani, che vi andiamo a elencare, lasciando i nomi in inglese perché non sappiamo ancora se verranno tradotti seguendo la tradizione o meno:

Caesar, quello più anziano e con la barba più lunga: Ian McShane.
Nero, quello sempre arrabbiato: Stephen Graham.
Tiberius, quello più grosso e il più burlone: Eddie Izzard.
Hadrian e Trajan, i gemelli: Ray Winstone ed Eddie Marsan
Constantine, saggio e cieco: Bob Hoskins.
Claudius, il timido: Toby Jones.
Gus, il più giovane: ancora da decidere.

Si tratta di attori che anche da soli, per carisma e verve, potrebbero davvero rubare la scena in parecchie occasioni a chiunque e non osiamo immaginare cosa possa succedere mettendo assieme Eddie Izzard e Bob Hoskins e lasciando loro carta libera.

Ecco che con questa mossa il film riprende davvero quota e a questo punto continueremo a seguirne gli sviluppi, avvisandovi in caso di novità di rilievo dal set!

Mascherine in pronta consegna


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2020, P.IVA 01264890052
SoloCine.it – Guida e suggerimenti su cosa vedere al cinema supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009