Gli sportivi da Oscar

Di , scritto il 21 Giugno 2018
oscar

Oscars 2008” by Julia (CC BY 2.0)

I grandi personaggi della storia meritano tutti un approfondimento sulla loro vita, una lente di ingrandimento riguardo le ragioni per le quali sono stati più importanti di altri e hanno influito tanto sulle vite altrui. Sebbene si sprecano i documentari sulle prodezze professionali e la vita privata dei campioni che più hanno lasciato il segno nel mondo del calcio, alcuni giocatori, c’è da dirlo, meritano molto di più: un vero e proprio film. Ecco dunque una piccola rassegna degli sportivi ai quali sono stati dedicati uno o più film, proprio ora che si sta disputando la VM 2018.

Il primo è quello che per molti è il più grande calciatore della storia: Diego Armando Maradona. Colui che durante la Coppa del mondo 2018, nella quale il Brasile e la Spagna sono le favorite secondo i pronostici delle scommesse di calcio online di bet365, conduce un programma con Victor Hugo Morales, è stato l’autore di uno dei mondiali più importanti dal punto di vista individuale. Nel 1986, infatti, l’argentino realizzò nella stessa partita contro l’Inghilterra un polemico gol di mano e anche il gol del secolo dopo aver fatto fuori ben sei rivali. Non è un caso che non si contino più i film che hanno provato a raccontare la sua vita, la vita di un ragazzo umile che fin da piccolo fu l’ancora di salvezza per la sua famiglia e che dal basso è arrivato fino in cima al mondo il 29 giugno 1986 a Città del Messico. Tra i tanti film, quello elaborato dal regista slavo Emir Kusturica è uno dei più poliedrici, con dichiarazioni dirette dello stesso Maradona e l’apparizione di un musicista famoso a livello internazionale come Manu Chao.

Prima di Maradona, tuttavia, altri erano stati i calciatori con un profilo da rock star che meritarono l’interesse dei registi. George Best, il primo profilo di calciatore estroso ma poco avvezzo ai convenevoli e alle regole del professionismo, è stato oggetto di un film chiamato, appunto, ‘Best’, uscito nel 2000, che ha magistralmente raccontato le sue avventure e le sue peripezie tra partite, mancati allenamenti e notti brave. Celeberrima resterà la sua massima: “Ho speso la metà dei miei averi in donne, alcol e macchine. Il resto l’ho sperperato”. Originario di Belfast, Best fece la storia della nazionale nordirlandese ma anche del Manchester United. Ancora più famoso è l’aneddoto che lo vide protagonista con Johan Cruyff, quando il britannico gli fece un tunnel e lo lasciò di stucco dicendogli “tu sei meglio di me solo perché io non ho tempo”.

Best e Maradona sono dunque le star calcistiche che più si sono prestate al ruolo di personaggi cinematografici di spessore. Se è vero che oramai non si contato più i calciatori protagonisti di lunghi e cortometraggi, da Eusebio a Messi passando per Cristiano Ronaldo, è impossibile negare che il nordirlandese e l’argentino abbiano rappresentato come nessun altro l’archetipo del calciatore viveur, lontano dagli schemi prefabbricati della società e proprio per questo diventato leggenda.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloCine.it – Guida e suggerimenti su cosa vedere al cinema supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009