Nobili bugie: il ritorno al cinema di Raffaele Pisu è a basso impatto ambientale

Di , scritto il 15 Maggio 2018

Il grande Raffaele Pisu torna sul grande schermo in una nuova pellicola diretta da suo figlio Antonio Pisu e con un cast da urlo: i protagonisti sono infatti, oltre allo stesso Pisu, due icone del cinema italiano come Claudia Cardinale e Giancarlo Giannini – e altri volti amatissimi dal pubblico come Roberta Capua, Gianni Morandi, Ivano Marescotti, Nini Salerno e Tiziana Foschi. Nobili bugie è una black comedy (distribuita da Genoma Films con il sostegno di Emilia Romagna Film Commission) che sarà proiettata nei cinema italiani a partire dal 24 maggio. Il film è stato girato in parte a Bologna e principalmente presso Villa La Quiete a Sasso Marconi.

Oltre alle risate garantite, questo film spicca nell’attuale panorama come un tentativo di lavorare all’insegna della sostenibilità ambientale. Il produttore Genoma Films ha infatti costantemente monitorato tutte le fasi della realizzazione affinché fossero a basso impatto ambientale: la pre-produzione, le riprese, la post-produzione sono state basate sul massimo evitamento possibile delle emissioni di CO2 prodotte dai consumi energetici e dalle operazioni di trasporto. Alcuni esempi delle scelte volte alla riduzione delle emissioni climalteranti in base alla norma ISO 14064: le riprese, durate cinque settimane, si sono svolte per la quasi totalità nella location sopra citata. Non è mai stato usato il gruppo elettrogeno, ma solo l’allaccio tradizionale Enel. Sono state impiegate auto a metano, ibride ed elettriche con una sorta di car pooling per evitare viaggi di una o due persone. I pasti sono stati serviti utilizzando stoviglie riciclabili. Un insieme di buone pratiche che speriamo diventino un esempio molto imitato nel mondo del cinema.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2018, P.IVA 01264890052
SoloCine.it – Guida e suggerimenti su cosa vedere al cinema supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009