I giovani ladri di Bling Ring in arrivo il 26 settembre

Di , scritto il 06 Settembre 2013

BLING RING_LocandinaSofia Coppola ci ha abituato a pellicole dalla confezione sontuosa e con ottimi valori di produzione e la sua filmografia ci parla di una serie di film valutati con attenzione e sfornati con ritmo lento e ponderato: Il giardino delle vergini suicide risale al 1999, Lost in Translation – L’amore tradotto è del 2003, Marie Antoinette uscì nel 2006 e seguì, nel 2010, Somewhere.

E ora, seguendo più o meno lo stesso ritmo di 3 anni circa fra una pellicola e l’altra, siamo pronti ad assistere a Bling Ring, che verrà distribuito in sala a partire dal prossimo 26 settembre, da Lucky Red.

Scritto e diretto dalla Coppola, Bling Ring è basato su eventi realmente accaduti e racconta la storia di un gruppo di adolescenti che, ossessionati dalla fama, misero in atto una serie di furti nelle case di alcune celebrità di Hollywood, tra cui Orlando Bloom, Paris Hilton e Lindsay Lohan. Nel cast troviamo Israel Broussard, Katie Chang, Taissa Farmiga, Emma Watson, Claire Julien e Leslie Mann.

Quella che a prima vista può sembrare una commedia giovanilistica molto leggera e ammiccante è in realtà anche uno sguardo ad alcuni lati oscuri dello spettacolo, al rapporto che lega i fan alle varie star e alla generale condizione della gioventù attuale, perlomeno quella benestante e occidentale.

La noia che spinge a gesti quali quelli descritti nel film, l’aspirazione a essere solo ricchi e famosi e altri temi ancora sono presenti in Bling Ring e scopriremo ben presto come vengono affrontati e quale lezione finale riuscirà a darci questa brava autrice.
Nel frattempo, eccovi il trailer ufficiale.

Mascherine in pronta consegna


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2020, P.IVA 01264890052
SoloCine.it – Guida e suggerimenti su cosa vedere al cinema supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009