Flee: la storia di una fuga e di un passato mai rivelato

Di , scritto il 04 Marzo 2022

Quando non era che un ragazzino, Amin fu costretto a fuggire da Kabul, trovando una nuova casa a Copenaghen. Giunto ormai all’età di 36 anni, Amin è divenuto un accademico e sta anche per sposarsi con la donna che ama profondamente.

Eppure, ancora adesso egli nasconde a tutti di essere stato un rifugiato. Nessuno sa chi sia veramente Amin, quale sia il suo passato e la sua reale origine: persino la sua fidanzata è totalmente ignara. Teme, però, che la minima rivelazione possa far crollare il castello di sabbia che egli ha costruito con dedizione in tanti anni, e a quel punto il confronto con tutte le persone che conosce sarebbe inevitabile.

Per la prima volta, sente che sia forse arrivato il momento di aprirsi, come mai fatto finora. Così, un giorno, comincia a raccontare la storia della sua esistenza al suo migliore amico. Dopo vent’anni, Amin ha probabilmente compreso che per guardare al futuro ha bisogno di liberare il suo passato da un cassetto: una scelta dolorosa, ma ineludibile.


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2022, P.IVA 01264890052
SoloCine.it – Guida e suggerimenti su cosa vedere al cinema supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009