Il remake de Il giustiziere della notte dal regista di The Grey

Di , scritto il 31 Gennaio 2012

Giustiziere_Notte_Death_Wish_remakeI temi della vendetta e della giustizia privata continuano a rimanere attuali a Hollywood e sebbene i dati generali indichino una chiara diminuzione dei crimini in molte aree urbane, politici e giornalisti insistono spesso su questi argomenti aumentando l’allarme nel cittadino e, di conseguenza, richiesta nello spettatore.

Kevin Bacon qualche anno fa ha rivisitato il tema del vigilante/vendicatore in Death Sentence, Nicolas Cage ha vestito spesso panni simili e fra i remake sempre in produzione sulle colline intorno a Los Angeles ricordiamo che è stato recentemente rifatto anche Cane di paglia.

Ovvio quindi che tocchi ora a Il giustiziere della notte, notissimo e controverso titolo del 1974, diretto da Michael Winner, che ha regalato alla storia del cinema un iconico e indimenticabile Charles Bronson.
Il remake, che anni fa sembrava essere in mano a Sylvester Stallone,  sarà diretto da Joe Carnahan, regista di The Grey, survival-action appena uscito che sta già facendo parlare molto pubblico e critica. Carnahan curerà anche la sceneggiatura oltre alla regia e, pur non essendoci ancora nessun nome di attore legato alla parte principale, non sarebbe male se riuscisse a convincere Liam Neeson che con lui ha già lavorato e sembra ben adatto al personaggio.

Cosa aspettarsi da un remake simile?
Difficile fare previsioni se non una abbastanza sicura: ci sarà molta più azione sfrenata rispetto all’originale e in qualche modo il regista/scrittore potrebbe essere tentato di rendere il «vendicatore» più simpatico e appetibile al pubblico. Staremo a vedere…



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2017, P.IVA 01264890052
SoloCine.it – Guida e suggerimenti su cosa vedere al cinema supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009