La Universal mette in cantiere Black Box

Di , scritto il 13 Settembre 2012

Universal_Black-BoxDopo il successo di Safe House, David Guggenheim è diventato improvvisamente uno degli sceneggiatori più ricercati a Hollywood e fra i suoi prossimi progetti spicca Black Box, uno script che recupera in parte le vecchie atmosfere di film come I tre giorni del condor o Nemico pubblico.

La Universal si è subito mostrata interessata al copione e dopo una intensa asta alla quale hanno partecipato anche DreamWorks e Warner Bros ecco che lo studio è riuscito ad accaparrarsi la sceneggiatura.

La trama prende le mosse da un terribile incidente che provoca la caduta a terra dell’aereo presidenziale, l’Air Force One. Il tutto sembra essere successo per un guasto tecnico, ma un agente speciale scopre la scatola nera e ne ricava informazioni che sembrano contraddire la versione ufficiale, scoprendo un grave complotto che coinvolge alte cariche politiche.

In un cinema statunitense sempre più dominato dalla tendenza a girare film di super eroi, sequel, remake e poche altre idee ripetitive ecco che Guggenheim riesce a variare le offerte e continua a sfornare copioni che trovano ben presto produttori interessati a trasformarli in lungometraggi: oltre a Safe House (che, lo ricordiamo, aveva Denzel Washington e Ryan Reynolds come protagonisti) lo sceneggiatore ha firmato anche Stolen, con Nicolas Cage e Malin Akerman e recentemente è riuscito a piazzare Puzzle Palace presso Summit Entertainment, per la regia di McG.


1 commento su “La Universal mette in cantiere Black Box”
  1. […] USA parlano di film magari non perfetto ma godibile con al centro la solita, enorme performance di Denzel Washington. Flight si concentra sul tema della dipendenza da droghe e alcol, senza rinunciare a momenti […]


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2017, P.IVA 01264890052
SoloCine.it – Guida e suggerimenti su cosa vedere al cinema supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009