Home » The Punisher: addio allo storico logo del teschio

The Punisher: addio allo storico logo del teschio

Nella nuova serie di fumetti dedicata a The Punisher, l’eroe ha abbandonato ormai definitivamente il suo caratteristico simbolo.

Le nuove storie incentrate sull’antieroe Frank Castle segnano l’addio definitivo allo storico logo del teschio.

The Punisher solocine.it
The Punisher solocine.it

Da ormai un po’ di tempo è iniziata la nuova serie fumettistica dedicata al personaggio di Punisher. Le storie incentrate sulla figura di Frank Castle, scritte da Jason Aaron e con i disegni di Paul Azaceta e Jesus Saiz, hanno già portato a diversi cambiamenti significativi per quanto riguarda il famoso antieroe.

La nuova serie di The Punisher

Gli ultimi fumetti su The Punisher vedono il nostro protagonista unirsi al clan giapponese di assassini della Mano, noto anche per essere tra i nemici principali di un altro supereroe della Marvel ovvero Daredevil.

L’inizio della serie è dunque caratterizzato da Frank Castle a capo di una squadra della Mano e intento a combattere contro un gruppo terrorista che porta il nome di Apostoli della Guerra. A convincere The Punisher ad entrare a far parte della Mano l’Arcisacerdotessa del clan, che convince il protagonista riportando in vita Maria, la defunta moglie dell’eroe che riappare con i segni sul proprio corpo delle pallottole che avevano provocato la sua morte. Un episodio, questo, che era stato la causa scatenante della nascita di The Punisher.

Diventato nuovo importante membro del clan giapponese, Castle arriva ad abbandonare per sempre il suo storico logo del teschio a favore invece di un simbolo totalmente nuovo, ovvero quello della Bestia.

Addio al logo del teschio

The Punisher solocine.it
The Punisher solocine.it

Il logo della Bestia di The Punisher costituisce per la precisione un richiamo all’entità maligna che viene venerata all’interno del clan della Mano. Un cambiamento radicale, che consiste tra l’altro anche in un cambio nelle armi utilizzate maggiormente da Frank Castle: non più le classiche armi da fuoco, ma lame e spade di ogni tipo.

A rafforzare ancora di più la nuova immagine del noto antieroe è stato anche Punisher #9, numero caratterizzato dalla furiosa lotta tra il protagonista e Ares: il Dio della Guerra riesce a raggiungere la Cittadella della Mano, intraprendendo un duro scontro contro The Punisher che termina con la vittoria da parte di quest’ultimo.

Con la battaglia che infuria nel frattempo anche tra i membri della Mano e gli Apostoli, Castle, grazie ai poteri della Bestia, riesce a sconfiggere il proprio nemico, togliendosi poi l’armatura con il suo vecchio logo alla fine dello scontro e restando a osservare quest’ultimo andare in fiamme.

Alla base della scelta da parte della Marvel di dire addio al teschio la recente adozione di quest’ultimo da parte dei suprematisti bianchi e del movimento Blue Lives Matter. Un cambiamento, con The Punisher membro fisso della Mano, che rischia a questo punto di mettere Frank Castle e Daredevil l’uno contro l’altro e che potrà dare nuova linfa alle storie sul supereroe.