Home » I genitori peggiori nei film Marvel

I genitori peggiori nei film Marvel

L’universo Marvel è riuscito a creare un mondo bellissimo fatto di eroi idolatrati in tutto il mondo. Molti eroi però sono stati cresciuti da genitori che hanno commesso qualche errore.

I genitori sono parte integrante del percorso di formazione di ogni persona, in questo caso degli eroi. I comportamenti dei genitori sono fondamentali per il figlio: saranno ricordati dai bambini sino all’età adulta e saranno, nel tempo, esaminati.

Genitori peggiori Marvel
I genitori della Marvel peggiori di sempre – Solocine.it

Oggi analizziamo alcuni dei genitori peggiori di sempre del mondo Marvel: da Scott Lang ad altri dai comportamenti discutibili come Odino o Thanos.

Black Panther lontano dall’elenco

I fan potrebbero voler rivisitare il primo Black Panther del 2018 di Chadwick Boseman nei panni di T’Challa. Ovviamente, mentre T’Challa ruba qualsiasi scena in cui si trova, il film è pieno di personaggi fantastici, incluso lo spirito del precedente re T’Chaka.

In due scene potenti in cui T’Chaka parla con T’Challa nel Piano Ancestrale, dimostrano quanto sia bravo come insegnante e padre. Non tutti possono essere bravi e profondi come papà come T’Chaka. E mentre ci sono molte buone figure genitoriali di ogni tipo nel mondo Marvel, ce ne sono tanti altri che trascurano, abusano o fanno violenze di altro tipo ai propri figli.

I 9 genitori peggiori di sempre

  1. Doctor Strange. Il classico esempio di quanto un genitore possa amare i propri figli, ma ci sono molti momenti in cui questo rapporto possa diventare facilmente tossico . Alcuni bambini diventano adulti e “guariscono” dai traumi ed esperienze negative con i loro genitori, mentre altri purtroppo non ne hanno la possibilità.
  2. Hank Pym. Il modo in cui ha affrontato la morte della moglie ha finito per fare più male che bene alla figlia. Invece di passare del tempo con Hope e assicurarsi di affrontare il lutto assieme, ha scelto di diventare un eremita lontano dalla vita di sua figlia.
  3. Howard Stark. Anche lui è stato un padre assente dalla vita di Tony Stark. Non ha mai avuto la possibilità di recuperare il rapporto con il figlio. Per questo motivo, Tony da adulto è diventato pieno di insicurezze, nascoste da un ego smisurato, arroganza e testardaggine.
  4. Xu Wenwu. Ha spinto il figlio ai limiti fisici nel tentativo di renderlo un assassino, ma ribadisce costantemente che è colpa sua se non ha protetto la madre.
  5. Yondu. Alla fine di Guardiani della Galassia Vol. II  Yondu ha un riscatto da ciò che era prima ma non possiamo dimenticare tutte le azioni fatte nei confronti del figlio Peter Quill.
  6. Odino. Ha alimentato il conflitto tra i fratelli Thor Loki, alimentando la arroganza di Thor e creando sempre un paragone dall’altro.
  7. Ego. Senza dubbio uno dei personaggi più spietati e insensibili. È anche il peggior genitore – cosa che si può dire con certezza non solo per come ha trattato Peter e tutti i suoi figli.
  8. Wendy Spector. Il quinto episodio di Moon Knight ha sicuramente distrutto tutti i fan per la vera e propria carneficina emotiva.

  9. Thanos. Si aggiudica il premio come peggior genitore. Ha torturato i suoi figli con il pretesto di addestrarli, con Nebula che ha riportato la maggior parte dei traumi, dato che il padre amava mettere Gamora e Nebula l’una contro l’altra.
    Thanos tra Nebula e Gamora
    Thanos tra Nebula e Gamora – Solocine.it

    Solo alla fine di Infinity War capiamo che Thanos voleva decisamente bene a Gamora e Nebula, a suo modo. Il fatto che Gamora realizzi che il padre l’ha amata davvero proprio prima di gettarla dalla scogliera rimane uno dei momenti più tragici della Marvel.