Home » Kledi Kadiu, la diagnosi che ha fatto in mille pezzi la famiglia: il doloroso calvario

Kledi Kadiu, la diagnosi che ha fatto in mille pezzi la famiglia: il doloroso calvario

Kledi Kadiu ha parlato del figlio Gabriel a Oggi è un altro giorno, il seguitissimo talk  pomeridiano di Rai 1 condotto dalla splendida Serena Bortone. Ha aperto il suo cuore palando della malattia del suo tesoro e del grande amore con la bellissima Charlotte Lazzari.

Il ballerino ha ripercorso parte della sua vita, della sua carriera e soprattutto ha parlato della malattia del figlio Gabriel mettendo in luce grande commozione. Le sue fan, ancora molto numerose, si sono riunite tutte quante intorno a lui per un metaforico e dolcissimo abbraccio. Il suo racconto…

il dramma di Kledi Kadiu
Kledi Kadiu Solocine.it

Ballerino di grande talento e dotato di immensa  eleganza, non  si è fatto mancato- nel corso della sua assai brillante carriera-  un tributo alla celebre e mitica  Carla Fracci. Si è aperto alla conduttrice di Mamma Rai, spiegando la forza della danza,  di come è arrivato in Italia e  di come ha affrontato il “problema delicato” del piccolo Gabriel, il suo dolcissimo bimbo,  sempre al fianco dell’amatissima moglie Charlotte Lazzari. Il suo vero faro nella notte.

“In Italia ho trovato l’amore della mia vita“, così l’ha definita con gli occhi colmi di devozione per quella donna che gli ha rubato il cuore.

Kledi Kadiu ha vissuto- indubbiamente- un’esistenza piena e ricca di eventi, ma soprattutto di infinita  bellezza e di tanto, tantissimo amore. Nato in Albania, è  giunto in Italia mediante uno dei tanti “viaggi della speranza”, di cui ha ampiamente  parlato nel salotto di Serena Bortone. Si è poi  aperto , un poco alla volta, su vari temi, tra cui il suo rapporto  con la sua meravigliosa consorte e la malattia della sua creatura.

Il suo orgoglio di essere padre

Per prima cosa l’artista ha  ammesso che il suo stile di vita è nettamente cambiato: “È così quando diventi papà”, ha sottolineato con un pizzico di sano orgoglio genitoriale.

E proprio Serena Bortone gli ha chiesto come sta Gabriel, dopo il problema che ha avuto alla nascita. Questo il suo racconto in merito: “È stato un problema abbastanza delicato. Penso, al di là della medicina che evolve, che l’amore sia la migliore medicina per lui. E noi cerchiamo di dargliela ogni giorno, così come la sorellina”.

Poi, poco dopo, si è apprestato ad aggiungere: ” Sta meglio. Io e Charlotte ci siamo aiutati reciprocamente“.

E questa loro scelta, come lui stesso ha dichiarato, ha rafforzato ancora di più il loro rapporto che era già molto solido.

L’amore per la moglie e il dolore per la malattia del figlio

Tra i tanti ricordi  sviscerati e le emozioni trasmesse ,  Kledi ha anche raccontato come è nato l’amore tra lui e la moglie. Chi ha conquistato chi? Come sono andate le cose?

Ho fatto il primo passo, ed è stata una conquista lenta. Il primo bacio a Piazza del Popolo, dopo due mesi. Lei è il contrario di me, io sono fuoco, lei è molto pacata”, ha svelato a tal proposito il ballerino.

il dramma di Kledi Kadiu
Kledi Kadiu e il figlio Gabriel Solocine.it

Tuttavia della malattia del figlioletto Gabriel, l’uomo ne aveva parlato per la prima volta in assoluto la scorsa primavera, descrivendo così la situazione: “A 13 giorni dal parto Gabriel ha manifestato febbre e forti convulsioni, espressione di una diagnosi piuttosto complessa: meningo-encefalite. L’inizio di un calvario che ci ha davvero messi a dura prova”. Anche la moglie, che aveva già messo la mondo nel 2016 Lea, ha voluto dire la sua. Questo il suo pensiero: “Ho rivissuto paurarabbiatristezza e vulnerabilità perché in certi momenti del “sei forte mamma” non te ne fai proprio niente”.