Home » Elenoire Ferruzzi, spunta la foto di quand’era un uomo: bellezza mozzafiato

Elenoire Ferruzzi, spunta la foto di quand’era un uomo: bellezza mozzafiato

Elenoire Ferruzzi, concorrente del Grande Fratello Vip di questa edizione, la settima per l’esattezza,  prima di essere la bombastica icona della comunità LGBTQ+,  era un uomo. Grazie a delle cure assai mirate, la donna ha iniziato un processo di trasformazione sin da giovanissima. E ora spunta dal passato una sua foto quando era poco più che un ragazzo… Di una bellezza sconvolgente!

E’ spuntata ora una foto che ritrae la concorrente del GF Vip Elenoire Ferruzzi  nel suo passato quando ancora aveva sembianze maschili. Ecco dunque qualche dettaglio in più sul passato della donna, quando cioè era Massimo.

il passato di Eelenoire Ferruzzi quando era ancora Massimo
Elenoire Ferruzzi Solocine.it

Sicuramente una delle concorrenti che più calamita l’attenzione dei telespettatori, decisamente assai numerosi,  di questa edizione del Grande Fratello Vip, condotto da Alfonso Signorini è Elenoire Ferruzzi. Seno esplosivo, zigomi altissimi, labbra carnose, ciglia finte con lunghissimi capelli biondi  e- soprattutto- le sue unghie lunghissime – 14 cm circa – laccate sempre di  rosse. La donna -in nome della sua ragguardevole schiettezza- non ha mai fatto mistero di essere ricorsa alla chirurgia plastica per riuscire a diventare quello che ha sempre desiderato, in nome anche della sua ingente determinazione.

Oggi Elenoire, ieri era Massimo

Proprio nella clip di presentazione per il padre di tutti i reality, la Ferruzzi  ha raccontato: “l mio nome di battesimo era Massimo, ma Massimo ed Elenoire sono praticamente la stessa persona. Ero una bambina in un corpo sbagliato, non volevo che la mia vita fosse una bugia e me ne sono sempre fregata altamente del giudizio altrui. Ci vuole coraggio a realizzare i propri sogni, soprattutto quando il sogno è diventare una diva”. Il percorso di trasformazione di Elenoire è stato piuttosto impegnativo e non semplice, soprattutto a livello sociale. La gente non capiva, o meglio, non voleva capire le sua esigenza e la sua scelta. Inoltre fin dalla tenera età, come ha raccontato in una sua recente intervista al magazine Chi, lei è stata oggetto di scherno e obiettivo di scherno e di scherzi molti pesanti da parte dei bulli. Ecco perché oggi si batte con molta passione in prima linea  contro l’omotransfobia.

Il suo sfogo e lo scatto che la mostra prima della trasformazione

Come ha raccontato Elenoire, nonostante fosse un bellissimo ragazzo,  il suo sogno era quello di diventare una donna. Oltre alle cure ormonali si è sottoposta  pure anche ad un’operazione di vaginaplastica. A questo proposito  ha raccontato :”Più di vent’anni fa ero su un lettino 12 ore di anestesia per una vaginoplastica ed io dovrei essere paragonata a una persona che non ha mai intrapreso un percorso ormonale e dice di avere disforia di genere? Ma andate a fare in c*lo! Continuate a mettervi rossetto sui baffi”. Dopo questo sfogo ha poi aggiunto con toni leggermente più calmi: “La mia vaginoplastica è costata dolore e sudore, oltre  tanto sacrificio fisico e umano. Mi dispiace ma io non posso essere paragonata ad un ragazzo che si mette il rossetto sulla barba e dice di soffrire di disforia di genere ma andate a ca*are”.

il passato di Eelenoire Ferruzzi quando era ancora Massimo
Elenoire Feruzzi e il suo aspetto quando era ancora “Massimo” Solocine.it

Insomma, la Ferruzzi nonostante dimostri di essere una vera leonessa in video ha molto sofferto nel corso della sua vita e non lo vuole negare o nascondere perché sarebbe falso, ingiusto e poco consono al suo modo di essere e al suo ruolo. Lei vuole- difatti- essere di aiuto a chi come lei non si trova bene nel corpo in cui è nato e che non ha il suo gran coraggio, elemento fondamentale per mettere in atto un cambiamento così delicato e importante. Se lei ci è riuscita, oltre alla sua ragguardevole forza di volontà, che potremmo definire di ferro, è anche grazie al sostegno molto vivo, reale e concreto della madre, alla quale lei è molto ma molto legata.