Home » Zanzare West Nile assassine, ecco la nuova app per tracciarle

Zanzare West Nile assassine, ecco la nuova app per tracciarle

Arriva in Veneto l’applicazione per monitorare le zanzare e i patogeni che trasmettono come il virus West Nile poiché è importante per la salute nazionale e per la sanità.

Con 386 casi umani di infezione confermati e 22 decessi tra giugno e agosto 2022, il primo caso è stato registrato in Veneto e i dati mostrano una prevalenza di segnalazioni del caso provenienti dal nord della penisola. Troviamo però casi anche in altre regioni come Toscana, Emilia-Romagna, Sardegna. La prima segnalazione del virus West Nile risale all’anno 1937 nella regione dell’Uganda, nell’omonimo distretto. Da lì il virus si è diffuso in Medio Oriente, America del Nord, Asia Occidentale ed Europa dove è comparso nel 1958.

Zanzara-assassine-solocine
Zanzara- Solocine.it

In Italia fa invece la sua comparsa nel 2008 al nord tanto da costringere la sanità pubblica a dover monitorare il fenomeno per non far gravare i casi negli ospedali regionali.

Mosquito Alert, il progetto di Citizen Science per monitorare le zanzare

Mosquito Alert è parte di un progetto di Citizen Scienze che ha lo scopo di monitorare le zanzare e i patogeni che possono trasmettere come il virus West Nile. L’obbiettivo dell’app è quello di aiutare i ricercatori a rilevare e a tracciare gli spostamenti di questo virus, così da tenerlo d’occhio.

Le specie di zanzara infatti sono tante, forse troppe, ed si è pensato all’app per tracciarle come un aiuto ai cittadini e ai ricercatori, in grado ora di capire quali specie sono più propense alla trasmissione del virus West Nile. Per partecipare basta avere uno smarphone con accesso ad internet, scaricare l’app e inviare le foto delle zanzare, delle punture, vari esemplari di insetto o possibili nidi in cui questo possa prosperare.
L’ISS a proposito dichiara che: “Monitorare le zanzare e i patogeni che possono trasmettere il virus West Nile è importante per la salute pubblica e per la sanità animale”.

zanzara-pericoli-solocine

Che si tratti quindi di una zanzara comune o una zanzara tigre, responsabile della trasmissione del virus in Veneto, il tracciamento potrà servire a dare la caccia all’insetto incriminato e ai vari insetti correlati.