Home » I Am Ruth: Kate Winslet recita con la figlia Mia Threapleton (Foto)

I Am Ruth: Kate Winslet recita con la figlia Mia Threapleton (Foto)

I Am Ruth, la prima foto del film in cui il premio oscar Kate Winslet recita con la figlia Mia Threapleton. L’immagine è stata rilasciata da Channel 4 e fa pensare a un progetto pensato da Dominic Savage.

Per la prima volta Kate Winslet, attrice vincitrice di un premio oscar come miglior protagonista per The Reader , e sua figlia Mia Threapleton recitano insieme nel lungometraggio I Am Ruth che andrà in onda nel Regno unito sul canale Channel 4 questo inverno.

Nel film Kate Winslet interpreterà la preoccupata madre Ruth che si allarma nel vedere sua figlia adolescente Freya, interpretata da Mia Threapleton, consumata dai social media e dalle pressioni che ne derivano. Mentre Freya si chiude ancor di più in se stessa, il loro rapporto si farà sempre più teso.
Insomma madre e figlia anche nella finzione che interpretano le parti di ormai del quotidiano di ogni famiglia del mondo moderno.

I Am Rut- Kate Winslet Figlia- solocine.it
Kate Winslet e Mia Threapleton- solocine.it

Il film si rivela un’importante storia sulla salute mentale. Le parole al riguardo di Kate Winslet sono state queste: “ Parte di questo processo consiste nel mantenere le cose al minimo e concentrarsi solo sugli attori”.

Chi è la figlia di Kate Winslet

Mia Threapleton è un’attrice inglese figlia della pluripremiata Kate Winslet. Ha sulle spalle una sostanziosa filmografia il cui primo lavoro è proprio con la madre nel 2014 per il film Helene- Le regole del Caos. Insomma nel suo caso, la mela non è caduta lontano dall’albero: Threapleton si conferma brava quanto la madre.

Il progetto di I am Ruth, come ci conferma anche Kate Winslet, è nato da una collaboarzione con il regista Dominic Savage come: “Una storia per i nostri tempi sulla crisi endemica della salute mentale che colpisce i giovani“. Queste le parole dell’attrice parlando della realizzazione del film, in onda questo inverno su Channel 4 in UK. Sia mamma che figlia hanno portato sul piccolo schermo un lungometraggio che come ha detto anche il regista, nasce da un sentire comunitario, di una nuova generazione che cammina a tentoni senza una guida e delle famiglie che spesso sono lasciate da sole a gestire le difficoltà che ne derivano.

Winslet e Savage hanno sviluppato e scritto insieme I Am Ruth e sarà trasmesso come parte della serie antologica guidata da donne I Am creata dallo stesso Dominic. “Il modo collaborativo e sensibile in cui Dominic Savage crea e filma ogni episodio di I Am è stimolante, gratificante e completamente coinvolgente”, ha dichiarato Kate Winslet aggiungendo che “gli attori diventano questi personaggi e non c’è spazio per fingere. E’ un ambiente di lavoro per cui qualsiasi attore darebbe qualsiasi cosa per farne parte e posso tranquillamente dire, con la mano sul cuore, che non dimenticherò mai le cose che abbiamo imparato realizzando questo film”.

I Am Ruth parla della salute mentale

Quello che è stato dichiarato dall’attrice, in un’intervista, è che: “la natura tranquilla e di basso profilo di questo progetto è il modo in cui aspiro a lavorare sempre. Spesso gli ambienti creativi possono essere dispersivi e travolgenti ma, parte del processo di regia di Dominic consiste nel mantenere le cose al minimo e concentrarsi solo sugli attori e sul modo di creare insieme, con il suo incontrollabile supporto. E’ stato un privilegio e un’ispirazione lavorare con lui.” .

Kate Winslet- i am ruth- solocine.it
Kate Winslet e sua figlia- solocine.it

Savage, il regista, ha invece replicato alle parole di Winslet con:” Creare I Am Ruth per Channel 4 è stato un onore oltre che una sublime esperienza creativa per me. Collaborare a stretto contatto con l’incredibile Kate Winslet per portare sullo schermo questa importante storia sulla salute mentale dei bambini è stato un momento clou assoluto della mia carriera di regista. Racchiude tutto ciò che amo del fare dramma: sperimentale, crudo, istintivo, con una recitazione senza paura e soprattutto, su qualcosa che in qualche modo colpisce tutti noi. Credo che molti genitori e bambini si immedesimeranno in questa storia di immensa difficoltà e speranza”.

Insomma un appuntamento da non perdere con il terzo lungometraggio della serie I Am diretta da Dominic Savage.