Tarantino contro il “deprimente” cinema italiano

Di , scritto il 29 Maggio 2007

tarantino.jpgHanno sollevato un vero e proprio polverone, le dichiarazioni di Tarantino rilasciate al settimanale Tv sorrisi e canzoni:

Le pellicole che ho visto negli ultimi tre anni sembrano tutte uguali non fanno che parlare di: ragazzo che cresce, ragazza che cresce, coppia in crisi, genitori, vacanze per minorati mentali. Che cosa è successo? Ho amato così tanto il cinema italiano degli Anni 60 e 70 e alcuni film degli Anni 80, e ora sento che è tutto finito. Una vera tragedia.

All’aspra critica del regista americano nei confronti del nostro cinema, aveva fatto eco anche il parlamentare di Forza Italia Renato Brunetta, pronta la replica di Marco Bellocchio (di ritorno come giurato a Cannes) intervenuto a difendere le nostre produzioni cinematografiche.

Voi che ne pensate, il nostro cinema fa davvero schifo ed è deprimente come sostengono Brunetta e Tarantino?


1 commento su “Tarantino contro il “deprimente” cinema italiano”
  1. […] il polso al cinema italiano e verificarne lo stato di salute.Dopo le recenti dichiarazioni di Quentin Tarantino si sentiva il bisogno di una reazione forte che mostrasse come in Italia, a prescindere dalle […]


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2018, P.IVA 01264890052
SoloCine.it – Guida e suggerimenti su cosa vedere al cinema supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009