The Father: il film senza nessuna certezza

Di , scritto il 29 Aprile 2021
The Father

The Father è un film inquietante e poetico allo stesso tempo, interpretato da due straordinari attori protagonisti. Stiamo parlando di Anthony Hopkins e Olivia Colman. Il film nasce come adattamento della pièce teatrale creata dal regista stesso Florian Zeller: è un viaggio nella mente di un uomo che non riconosce più la realtà che lo circonda. Caratterizzato dall’apparente assenza di una storia, la pellicola è la rappresentazione di una condizione, di una discesa in uno stato di inconsapevolezza.

Il film cattura lo spettatore tenendolo sospeso per tutti i 97 minuti che lo compongono. Suspence, tensione e apprensione rendono The Father coinvolgente nella sua magica scoperta di un mistero. Oggetti che si spostano da soli, figlie che diventano assistenti e ricordi che diventano sogni, non c’è alcuna certezza nella storia. 

The Father: la trama

L’anziano Anthony, talvolta burbero e scostante, talvolta affettuoso e spiritoso rifiuta qualsiasi tipo di assistenza. I suoi sbalzi d’umore influenzano la vita della figlia Anne e di chi le sta intorno. Anthony inizia a non riconoscere la figlia, né quelle persone che dovrebbe essere abituato a vedere, così come le medicine che dovrebbe prendere. La realtà con il quale si trova a fare i conti è sempre più distorta e confusa. Un vortice di dubbi, insicurezze e paure lo convincono di essere manipolato e di star vivendo una vita che non gli appartiene, cercando, nella sua mente, di capire cosa stia realmente succedendo.

Il cast è composto da Anthony Hopkins, Olivia Colman, Mark Gatiss, Imogen Poots, Rufus Sewell e Olivia Williams. Il film approderà nelle sale cinematografiche l’11 giugno 2021.


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2021, P.IVA 01264890052
SoloCine.it – Guida e suggerimenti su cosa vedere al cinema supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009