E finalmente, il ruggito di Godzilla

Di , scritto il 29 Aprile 2014

godzilla-posterO meglio, io lo chiamo ruggito ma non son sicuro che sia il termine adatto, negli USA molti lo chiamano “bending girder sound” ma credo che non funzionerebbe a meraviglia in italiano, stiamo quindi su ruggito.
E quell’esatto suono è un qualcosa che collega più di una generazione, centinaia di migliaia di fan di ogni età, razza e sesso e finalmente lo possiamo ascoltare in tutta la sua intensità anche nell’imminente nuovo film targato Warner Bros e Legendary Pictures.

Siamo ormai a poco più di una quindicina di giorni dalla distribuzione e bisogna riconoscere alla produzione il gran “merito” (se così vogliamo chiamarlo) di essere riuscita a tenere nascosti i mostri: in un’epoca nella quale ormai sappiamo tutto di qualsiasi film ben prima che arrivi in sala, con filmati e anteprime che talvolta raggiungono i venti-trenta minuti, un po’ di mistero ogni tanto non nuoce di certo.

E l’unica vera sicurezza di Godzilla, varie speculazioni a parte, è il regista: Gareth Edwards si è guadagnato la mia fiducia con lo splendido Monsters del 2010 e voglio pensare che sia riuscito a mantenere buona parte della sua integrità artistica anche sotto la pressione di una produzione di questo tipo, alla guida di una pellicola che da molti è già ritenuta uno dei possibili maggiori blockbuster del 2014.

Fanno parte del cast Aaron Taylor-Johnson, Elizabeth Olsen, Juliette Binoche, Sally Hawkins e David Strathairn, anche se buona parte dell’attenzione sarà concentrata su Bryan Cranston che, pur avendo già molti ruoli cinematografici all’attivo, è diventato istantaneamente più appetibile dopo l’esperienza di Breaking Bad.

Eccovi il ruggito del lucertolone, appuntamento su grande schermo a partire dal 15 maggio.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2018, P.IVA 01264890052
SoloCine.it – Guida e suggerimenti su cosa vedere al cinema supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009