Palma d’Oro al rumeno Cristian Mungiu

Di , scritto il 28 Maggio 2007

La sessantesima edizione del Festival di Cannes si conclude con un trionfo per il giovane regista rumeno Cristian Mungiu, che si aggiudica la Palma d’Oro con il suo 4 luni, 3 saptamini, si 2 zile (4 mesi, 3 settimane e due giorni), un film che promette di far discutere a lungo le platee di mezzo mondo.

4 luni, 3 saptamini, si 2 zileAmbientata nella Romania di fine anni ottanta nella quale vigeva ancora una dura legge anti-aborto, la pellicola narra del dramma personale di una studentessa incinta che non riesce a trovare nessun medico disposto a farla abortire e sceglie quindi di tentare l’operazione con l’aiuto di un’amica.

Una premiazione coraggiosa che è anche la dimostrazione di come si possa fare grande cinema senza sprecare montagne di dollari o ricorrere a mirabolanti effetti speciali.


1 commento su “Palma d’Oro al rumeno Cristian Mungiu”
  1. […] 4 mesi, 3 settimane e 2 giorni è reduce dalla vittoria a Cannes e affronta con grande sensibilità un tema molto delicato quale è  l’aborto clandestino nella Romania prima della caduta di Ceausescu. Una robusta e sana iniezione di cinema d’autore in quella che è stata un’estate dalle visioni fin troppo leggere. […]


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2018, P.IVA 01264890052
SoloCine.it – Guida e suggerimenti su cosa vedere al cinema supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009