Ridley Scott torna a filmare la morte di Gucci

Di , scritto il 21 Ottobre 2009

Leonardo_Di_Caprio_Maurizio_GucciIl film su Maurizio Gucci è un vecchio pallino di Ridley Scott che sembrava averlo messo da parte a fronte dei molteplici impegni presi nel corso degli ultimi tempi, ma recentemente sono emerse alcune notizie che fanno capire quanto il progetto sia ancora al centro degli interessi del regista.

Maurizio Gucci, forse lo ricorderete, era stato ucciso da un sicario: figlio di Rodolfo Gucci e a capo della nota casa di moda, ne aveva ceduto il controllo alla Investcorp nel 1993, per circa 170 milioni di dollari. Poco tempo dopo, nel 1995, era stato ucciso a Milano, una morte che vedeva coinvolta la sua ex moglie.

Fra ambienti dell’alta moda, multinazionali d’investimento, assassini prezzolati, ex mogli avide e vendicative e grandi famiglie dell’alta borghesia c’è sicuramente abbastanza materiale nella vicenda da assicurare un film molto interessante e così sembra pensarla anche Ridley Scott, al punto che ora come ora molti siti e periodici di cinema parlano del progetto Gucci come il suo prossimo film, con inizio delle riprese da prevedersi nel 2010.

Mentre la sceneggiatura è ancora in fase di riscrittura, spuntano i primi candidati per le due figure chiave del film, ovvero Maurizio e la sua ex moglie, e si tratta di nomi-bomba che da soli potrebbero garantire il successo del film.

Angelina Jolie potrebbe interpretare Patrizia Gucci mentre addirittura Leonardo Di Caprio dovrebbe vestire i panni dello sfortunato rampollo di casa Gucci. Nelle prossime settimane le voci, comunque già apparse su fonti solitamente affidabili, verranno confermate o meno, rimanete sintonizzati su queste pagine per ulteriori sviluppi…

Mascherine in pronta consegna


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2020, P.IVA 01264890052
SoloCine.it – Guida e suggerimenti su cosa vedere al cinema supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009