Here Comes the Devil: il diavolo nella grotta e i genitori incoscienti

Di , scritto il 18 Ottobre 2013

Here-Comes-the-Devil_poster-trailerCome ogni ottobre, qui a solocine intensifichiamo i post riguardanti i film horror, in onore all’arrivo di Halloween: ieri è toccato a Devil’s Due e oggi vi parlo di Here Comes the Devil, una pellicola girata da Adrián García Bogliano che ha riscosso parecchi consensi in alcuni festival di genere e si prepara all’esordio nelle sale statunitensi a partire dal 13 dicembre.

La sinossi è molto lineare: una famiglia si reca in vacanza a Tijuana, i due figli quasi adolescenti vanno a esplorare una collina e scompaiono, gettando madre e padre nel panico.
Fortunatamente ritornano dopo parecchie ore e il brutto episodio sembra essere dimenticato.
Con il passare dei giorni, però, i due bambini sembrano cambiare e alcune leggende su quella collina gettano una sinistra e soprannaturale ombra sul futuro della famiglia…

Il trailer contiene alcune immagini piuttosto forti e NSFW e le prime critiche lette sono contrastanti, fra chi applaude certo coraggio del regista e un ottimo recupero di atmosfere tipiche degli anni Settanta e chi invece parla di una amatorialità di fondo che rovina il risultato finale.
Di sicuro è un po’ forzato immaginare dei genitori che lasciano andare tranquillamente la loro prole in cima a una collina del genere, senza accompagnamento, ma le pellicole horror ci hanno abituato a scelte sconsiderate da parte dei loro protagonisti.

Nel cast troviamo Michele Garcia e Alan Martinez nella parte dei due figli e Francisco Barreiro e Laura Caro nei panni dei genitori. Gran bel poster, diverso dalle scelte estetiche che vanno per la maggiore in questo genere, vi lascio al trailer.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloCine.it – Guida e suggerimenti su cosa vedere al cinema supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009