Jeff Bridges ha un sacco di Grinta!

Di , scritto il 16 Febbraio 2011

Qualche giorno fa abbiamo cercato di spiegarvi i motivi per cui secondo noi Un Gelido Inverno dovrebbe raccogliere almeno un Oscar e ora, saltando da un western in incognito a un western vero e proprio non possiamo far altro che segnalare anche Il Grinta dei fratelli Coen per la corsa alle statuette.

La trama, in poche parole, vede una ragazza di appena quattordici anni (Hailee Steinfeld) che vuole vendicarsi dell’omicidio del padre, ucciso a sangue freddo da un criminale (Josh Brolin).
Aiutata da un vecchio ufficiale che ha parecchia grinta e qualche problema con l’alcool (Jeff Bridges), si inoltra in territorio indiano ostile dove si è nascosto il criminale responsabile del misfatto.
I due dovranno riuscire ad arrivare al fuorilegge prima di un ranger (Matt Damon) che altrimenti riporterebbe l’uomo in Texas.

La Steinfeld pare semplicemente perfetta, Josh Brolin è l’attore giusto per dar vita a un criminale codardo e perfido, Matt Damon non sbaglia una parte da anni e infine Jeff Bridges.

Che dire di questo grandissimo attore che sta finalmente riscuotendo quel che non aveva raccolto in passato e che nel giro di poco tempo prima ci ha regalato l’intensa prova di Crazy Heart e ora, benda e barba, si appresta a rimanere nella storia dell’epica western rischiando addirittura di offuscare John Wayne?

Insieme a Gene Hackman, Nick Nolte e pochi altri crediamo che Jeff Bridges sia uno degli attori hollywoodiani che abbia raccolto troppo poco rispetto alle sue capacità e che meriti ora di recuperare tutto quel che può.
Il Grinta sbarcherà fra pochissimo anche nelle nostre sale: andrete a vederlo?
Cosa pensate di questa mini-rinascita del genere western?



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloCine.it – Guida e suggerimenti su cosa vedere al cinema supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009