Rise of the Planet of the Apes: uno dei migliori trailer dell’anno!

Di , scritto il 14 Aprile 2011

Nonostante alcuni intoppi in fase di produzione e cambi di rotta Rise of the Planet of the Apes, che è insieme prequel e remake della nota serie del Pianeta delle Scimmie, è finalmente giunto in dirittura d’arrivo e fra pochi mesi potremo goderci questo gioiellino di fantascienza.

Nel frattempo è spuntato un trailer la cui visione consigliamo a tutti perché contiene alcune scene entusiasmanti, vuoi per la qualità degli effetti speciali vuoi per come è stato concepito il rifacimento di questa storia ormai notissima.

Ci troviamo nella San Francisco odierna, con uno scienziato che applicando sue ricerche a dei primati ne sviluppa l’intelligenza, fino a risultati “disastrosi” con la conseguente ribellione delle scimmie che evadono dal centro di ricerca per cominciare una vera e propria guerra agli umani.

Cast di primissimo ordine con il valore aggiunto nel fatto che molti attori sembrano davvero nati per le rispettive parti: James Franco, Frida Pinto, John Lithgow, Brian Cox e Tom Felton. Ma un discorso a parte merita il grandissimo Andy Serkis nella parte di Caesar, il “capo” della rivolta delle scimmie, che dopo averci regalato un memorabile Gollum ora riesce, talvolta anche solo con gli occhi, a dare carattere a un personaggio-scimmia.
Osservate lo sguardo di Caesar dopo i titoli di coda del trailer e avvertirete un brivido di paura.

Girato da Rupert Wyatt su sceneggiatura di Amanda Silver e Rick Jaffa con effetti speciali targati WETA, Rise of the Planet of the Apes esordirà su grande schermo il 5 agosto negli USA, un po’ più tardi da noi.

Seguite QUESTO LINK per gustarvi il trailer in alta definizione.


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2022, P.IVA 01264890052
SoloCine.it – Guida e suggerimenti su cosa vedere al cinema supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009