Nell’occhio, nel cielo

Di , scritto il 14 Aprile 2008

Nell’occhio nel cieloI saggi dedicati nello specifico al cinema di fantascienza sono davvero pochi in Italia e spesso di qualità dubbia. Quando hanno comunque una certa rilevanza, si tratta più che altro di tentativi d’enciclopedia o abbozzi di storia del genere.

Il testo di Bandirali e Terrone, due delle firme più interessanti e stimolanti all’interno della redazione di Segnocinema, giunge a scuotere questo status quo e per una volta tanto non ho nessun dubbio nell’affermare che ci troviamo di fronte a un testo di importanza primaria per il genere a livello mondiale.

I due autori non si limitano infatti a un tutto sommato facile lavoro di routine che qualunque appassionato, ormai, potrebbe fare (breve storia del genere scopiazzata da altre fonti e un fiume lunghissimo di “inutili” schede) ma ragionano sulla fantascienza come poche altre volte mi è capitato di leggere. E ragionare significa quindi porsi domande importanti, da quella basilare riguardante la possibile definizione dell’oggetto di studio a quelle, immediatamente conseguenti, concernenti l’identificazione delle strutture e regole dello stesso.

Non è compito alla portata di tutti; Bandirali e Terrone ne hanno i mezzi e sfornano 450 pagine con le quali qualunque altro critico dovrà obbligatoriamente confrontarsi negli anni a venire. Limitano al massimo l’infodump (ormai le schede dei film è meglio cercarle in rete) e producono invece pensiero originale come pochi altri hanno saputo fare negli ultimi anni su questo genere così visibile e così poco analizzato.
Basterebbero, su tutto il resto, le prime 50 pagine del testo con l’introduzione della correlazione fra Estensione Ontologica e Intensificazione Tecnologica per rendere imprescindibile lo studio di questo saggio.

Testo che, sarà bene ribadirlo, proprio per la sua natura innovativa e per la serietà dell’approccio, potrebbe risultare indigesto al semplice appassionato non del tutto avvezzo a certa terminologia e che non abbia già fatto propri alcuni concetti base. Non un saggio alla portata di tutti, insomma, serve una buona dose di impegno per seguire certe pagine degli autori ma la ricompensa è proporzionale a detto impegno.

Tre sezioni ben distinte, leggibili a prescindere l’una dall’altra ma che, chiaramente, brillano se lette in sequenza e tenendo conto delle varie considerazioni proposte nelle pagine precedenti:

1) Ontologia e discorso nell’immagine fantascientifica
2) La storia del cinema di fantascienza
3) Il discorso della fantascienza

Chiudono il volume indici, glossario e una nutrita sezione bibliografica che rappresenta il mezzo ideale per approfondire (se possibile) lo studio del genere.

Dalla quarta di copertina:

Da Il viaggio nella Luna di Georges Méliès ai mondi lontanissimi di George Lucas, dalle architetture avveniristiche di Fritz Lang ai replicanti di Ridley Scott, dai mostri invasori degli anni ’50 ai benevoli visitatori spielberghiani, dalle visioni allucinatorie di Kubrick e Tarkovskij alle illusioni di Matrix, il cinema di fantascienza ha dato vita alle più spettacolari allegorie del XX secolo, influenzando in misura decisiva l’immaginario contemporaneo. Di tale centralità rende ragione questo saggio, che si candida a essere un testo definitivo sul genere. Non soltanto, infatti, elabora una mappa dettagliata del «territorio» (attraverso una filmografia che supera gli 800 titoli), ma propone una nuova definizione del film fantascientifico e ne indaga con perspicacia e rigore le strutture profonde.

Terrone E. , Bandirali L.
Nell’occhio, nel cielo. Teoria e storia del cinema di fantascienza

COLLANA: Saggi
PAGINE: pp. 464
ILLUSTRAZIONI: N° 66 b/n f.t.
FORMATO: cm. 14×21
PREZZO: euro 26,00
ISBN: 978-88-7180-716-4

Luca Bandirali è nato nel 1973. È redattore della rivista bimestrale «Segnocinema» e docente di Storia e Tecnica della Sceneggiatura presso la facoltà di Beni Culturali dell’Università di Lecce.

Enrico Terrone (Torino, 1970) vive a Vercelli, è redattore di «Segnocinema» e insegna Informatica e Sistemi nelle scuole superiori.

Visitate il sito della Lindau per ordinare il volume in questione.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloCine.it – Guida e suggerimenti su cosa vedere al cinema supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009