Sam Raimi trova lo sceneggiatore per World of Warcraft

Di , scritto il 13 Ottobre 2009

SAm_Raimi_World_WarcraftIl vastissimo popolo dei giocatori di ruolo online era stato deliziato, durante l’estate appena passata, dalla notizia che Sam Raimi fosse fermamente intenzionato a dirigere un film basato sul più importante videogame di questo tipo, il notissimo World of Warcraft.

Memori di quanto Raimi aveva fatto intravedere ne L’armata delle tenebre, gli oltre undici milioni di giocatori hanno già prenotato un ideale biglietto in prima fila per quello che promette di essere una sorta di Signore degli Anelli ben più cupo, frenetico e violento.

Nel frattempo Raimi non è certo rimasto fermo ed è notizia di pochi giorni fa la scelta dello sceneggiatore: Robert Rodat, uno degli screenwriter più quotati, che ha all’attivo titoli come Salvate il soldato Ryan, è l’uomo incaricato di dar vita al cruento universo di World of Warcraft.

A sentire Raimi in una recente intervista, produzione, regista e sceneggiatore sono fermamente decisi a rimanere quanto più possibile fedeli al videogioco e visti i nomi coinvolti, compresi quelli di case di produzione come Legendary Pictures, Warner Brothers, Atlas Entertainment o Blizzard Entertainment c’è da aspettarsi davvero il meglio per una pellicola come questa ad altissimo tasso di effetti speciali, make up e costumi.

L’unico problema, ora che è sicuro il coinvolgimento delle varie parti in causa, è il fattore tempo: Sam Raimi ha parecchi progetti in cantiere e ovviamente il prossimo Spider Man avrà la precedenza su ogni altra cosa, quindi bisognerà armarsi di pazienza e attendere almeno ancora due anni, se non di più. Per ingannare l’attesa si può sempre e comunque giocare a World of Warcraft, no?

Mascherine in pronta consegna


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2020, P.IVA 01264890052
SoloCine.it – Guida e suggerimenti su cosa vedere al cinema supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009