Margin Call e i disastri della crisi economica

Di , scritto il 11 Gennaio 2011

Il nuovo Wall Street di Oliver Stone ha probabilmente aperto la via a tutta una serie di film sulla Borsa e sul mondo dell’economia, complice anche lo stato di crisi nel quale viviamo che non fa altro che alimentare l’interesse per questo genere di storie.

E la pellicola più interessante dei prossimi mesi dovrebbe essere Margin Call, che verrà presentato al Sundance Film Festival e quindi distribuito nelle sale statunitensi il 15 aprile 2010. Il film narra della caduta della Lehman Brothers, la società finanziaria la cui bancarotta è stata per molti il simbolo della crisi sub prime.

I fatti narrati saranno tutti concentrati in un solo giorno, fra thriller e decisioni moralmente discutibili, e durante quelle 24 ore un piccolo gruppo di persone dovrà cercare di attuare le migliori decisioni per tutelare il futuro della società e la loro stessa carriera. Il periodo in questione è ovviamente quello, tremendo, della prima metà del settembre 2008 e si prospetta una sfida interessante per il regista, JC Chandor alla prima grande prova, che dovrà concentrare azione e personaggi in luoghi ristretti e con poco tempo a disposizione.

Spettacolare il cast, che rappresenta un vero e proprio valore aggiunto a un film già intrigante di per sé: Kevin Spacey, Paul Bettany, Jeremy Irons, Stanley Tucci, Zachary Quinto e Demi Moore sono nomi in grado di risvegliare l’attenzione di qualsiasi amante del cinema.
Ad aprile, dunque, quando il cinema farà crollare la Borsa un’altra volta!


1 commento su “Margin Call e i disastri della crisi economica”
  1. […] is Lost è stato diretto da J.C. Chandor che in precedenza ci aveva regalato Margin Call, dramma ambientato a Wall Street e, come potete vedere nel filmato, l’unica star è Robert […]


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloCine.it – Guida e suggerimenti su cosa vedere al cinema supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009