C’era una volta a… Hollywood: DiCaprio e Brad Pitt e con Quentin Tarantino nella Los Angeles del 1969

Di , scritto il 09 Settembre 2019

La pellicola segue le vicende di un attore televisivo e della sua controfigura nel tentativo di entrare nell’industria cinematografica hollywoodiana, sullo sfondo degli omicidi della famiglia Manson.

Los Angeles, 1969. Sharon Tate, promettente attrice americana e moglie di Roman Polanski, è la nuova vicina di Rick Dalton, star della televisione ma ormai in declino. Dalton condivide la scena con Cliff Booth, uno stuntman che si è fatto (e rotto) le ossa nei western girati a Spahn Ranch. Controfigura e chauffeur di Dalton, Cliff vive in una roulotte con una cane disciplinato e fedele proprio come lui che da anni ammortizza le cadute e i rovesci dell’amico. In una Hollywood ormai diventata a loro estranea, l’ultimo scacco costringe Rick e il suo doppio a traslocare dall’altra parte dell’oceano per girare un pugno di spaghetti-western. Sei mesi e una moglie (italiana) dopo, Rick e Cliff tornano a Los Angeles dove li attende la notte più calda del 1969.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloCine.it – Guida e suggerimenti su cosa vedere al cinema supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009