Non sposate le mie figlie! – dalla Francia un bel film sull’Europa sempre più meticcia

Di , scritto il 06 Febbraio 2015

non-sposate-le-mie-figliePhilippe de Chauveron è il regista di Non sposate le mie figlie!, una commedia con protagonista Christian Clavier che è ora in Italia dopo aver stregato il pubblico d’Oltralpe – è stato il film di questo genere più visto nel 2014.

Claude e Marie Verneuil sono una tranquilla e irreprensibile coppia alto-borghese, molto cattolica e di simpatie golliste. Hanno cresciuto le loro quattro figlie in base ai principi di tolleranza, integrazione e apertura che sono connaturati alla cultura francese. Ma il destino li mette a dura prova con una serie di colpi di scena – non una ma ben quattro figlie che convolano a nozze multietniche. Inizia la primogenita decidendo di sposare un musulmano. Poi la seconda sceglie un ebreo. La terza un asiatico. Nessuna di loro può perciò permettere loro di assistere a un classico matrimonio in chiesa. La figlia minore, per fortuna ha incontrato un bravo cattolico, ma anche con lei le speranze si infrangono…

Il film è una trascinante sequenza di gag brillanti sul razzismo (peraltro reciproco) nascosto dietro una tolleranza di facciata. Un umorismo politicamente scorretto, su vizi e pregiudizi nazionali – tema caldo non soltanto in Francia, ma anche in Italia dove i matrimoni misti sono circa il 10% del totale.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloCine.it – Guida e suggerimenti su cosa vedere al cinema supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009