Un paio di corna per Daniel Radcliffe

Di , scritto il 03 Ottobre 2012

Daniel-Radcliffe_Horns_Vendetta-Diavolo_Alexandre-AjaLa produzione di Horns procede spedita e Entertainment Weekly ha diffuso online la prima immagine dal set, nella quale possiamo ammirare un Daniel Radcliffe con un vistoso paio di corna.
A dirigere la sceneggiatura, tratta dal noto romanzo di Joe Hill (figlio di Stephen King) troviamo un esperto dell’horror come Alexandre Aja, la cui tecnica abbiamo già potuto ammirare in Alta Tensione, nel remake di Le colline hanno gli occhi in Mirrors e Piranha 3D.

Radcliffe interpreterà l’ambigua e potente figura del protagonista, Ignatius Martin Perrish. Eccovi la sinossi del romanzo, edito in Italia da Sperling e Kupfer nel 2010 con il titolo La vendetta del diavolo:

Ignatius (Ig o Iggy) è un giovane che – dopo lo stupro e l’assassinio della sua ragazza, Merrin Williams – si dà all’alcol. Ig è stato a lungo il sospetto numero uno dell’omicidio di Merrin ma è stato scagionato a causa di mancanza di prove. Tuttavia, tutti continuano a considerarlo colpevole e cominciano tutti a voltargli le spalle, dagli amici ai familiari. Dopo una notte passata ad ubriacarsi e compiere atti blasfemi, Ig si sveglia con un paio di corna in testa; queste corna gli conferiranno poteri che lo renderanno in grado di vendicarsi del reale assassino della sua amata Merrin, tra diversi colpi di scena e terribili scoperte.

Si tratta di un ruolo importante per Radcliffe a prescindere dagli esiti del film perché segna un continuo impegno a volersi distaccare quanto prima dalla figura di Harry Potter per riuscire a costruirsi una carriera cinematografica “adulta” in grado di garantirgli ruoli ed esposizione mediatica anche in futuro.


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2021, P.IVA 01264890052
SoloCine.it – Guida e suggerimenti su cosa vedere al cinema supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009