Chi non vorrebbe Bill Murray come babysitter?

Di , scritto il 03 Luglio 2014

bill-murray_st-vincentUno dei modi più importanti in cui si può dividere il mondo e decidere da che parte stare per quel che riguarda i valori fondamentali è nel separare chi venera Bill Murray da chi non lo apprezza.
Maestro di stile e di vita, Murray brilla intensamente sia sul set che (forse anche di più) fuori e ogni volta che spunta un suo nuovo titolo è occasione di festa.

E per nostra fortuna torneremo a vederlo su grande schermo abbastanza presto con St. Vincent, un mix di commedia umoristica e coming of age nel quale il nostro interpreta un ingrugnito e asociale pensionato, amante del gioco e dell’alcol, che si ritrova, per spietate esigenze economiche, a dover fare da babysitter a un bambino.

Maggie (la sempre brava Melissa McCarthy), una mamma single, si trasferisce a Brooklyn con suo figlio, il dodicenne Oliver. Dovendo lavorare parecchie ore durante la giornata, si trova quindi costretta ad affidare Oliver al suo vicino, Vincent (Murray, appunto) e fra il ragazzo e il “pensionato” nasce una strana amicizia che porterà frutti imprevedibili.

Vincent, infatti, con l’aiuto della sua amica spogliarellista Daka (la strepitosa Naomi Watts) farà scoprire a Oliver parecchie cosette durante le sue giornate tipo composte da gite alle corse, puntatine agli strip club e visite a vari bar.
Vincent aiuterà Oliver a crescere e il ragazzo, nel processo, scoprirà che sotto la scorza quel vecchietto nasconde un uomo incompreso che ha un cuore d’oro.

Distribuzione a partire dal 24 ottobre, eccovi un trailer.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2018, P.IVA 01264890052
SoloCine.it – Guida e suggerimenti su cosa vedere al cinema supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009