Night Film: Rupert Wyatt fra thriller e horror

Di , scritto il 02 Maggio 2013

Rupert-Wyatt_Night-FilmDa quando Rupert Wyatt ha confermato tutta la sua abilità tecnica ne L’Alba del pianeta delle scimmie, molte major hanno cominciato a fargli la corte per alcuni progetti dal budget notevole, ma il regista è per ora rimasto in una sorta di limbo, accettando sì alcune sceneggiature ma senza sembrare focalizzato su un titolo particolare.

Ora, in aggiunta agli altri possibili impegni, Wyatt accumula anche Night Film, una pellicola ancora tutta da pensare, che si sviluppa dall’acquisto da parte di Chernin dei diritti dell’omonimo romanzo, il secondo di Marisha Pessl, autrice che ha riscosso grande successo con il suo esordio, Special Topics in Calamity Physics.

Il nuovo libro deve ancora uscire (fine agosto) ma è già stato opzionato e ha una trama che sembra un misto di banalità e spunti interessanti: abbiamo la morte misteriosa di una ragazza, Ashley Cordova, che viene catalogata come suicidio, ma il solito giornalista non è convinto e comincia a indagare sempre più a fondo, scoprendo lo strano mondo di Stanislas Cordova, il padre della defunta, regista di film horror che da molti decenni è scomparso dalle scene.

Inutile dirvi che il protagonista, coadiuvato da due estranei, finirà sempre più invischiato nel mondo delle pellicole di culto e degli amanti del genere, in un viaggio che rischia di mettere a repentaglio la sua vita o la sua sanità mentale.

Come detto, materiale narrativo tutto sommato ordinario che però, se affrontato col giusto piglio estetico, può dar vita a qualche scena intrigante.


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2021, P.IVA 01264890052
SoloCine.it – Guida e suggerimenti su cosa vedere al cinema supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009