Wolverine nel limbo?

Di , scritto il 30 Marzo 2011

Negli ultimi tempi la produzione del nuovo film su Wolverine ha incassato un tremendo uno-due che stenderebbe al suolo anche la major più preparata e solida.
Da un lato il terribile terremoto in Giappone ha seriamente le possibilità di poter girare il film in quella nazione e chiunque abbia seguito fino a questo punto gli sviluppi di questo particolare progetto sa bene quanto un setting giapponese sia importante ai fini della storia.

Dall’altro lato, poche settimane fa, Darren Aronofsky è uscito fuori dalla produzione e ora, con parecchi soldi già spesi per lo sviluppo, la pellicola si trava in una sorta di limbo e non è facile capire quel che succederà nel futuro.

Il problema non sembra tanto essere il trovare un regista che possa sostituire Aronofsky (anche se ovviamente pochi rincalzi potranno essere validi come lui) quanto confrontarsi con la delicata situazione in Giappone . Le vie possibili sono tre: o si cambiano soggetto e sceneggiatura per ambientare la vicenda in qualche altro Paese, o si ricostruiscono pezzetti di Giappone in studio o, ancora, si parcheggia il film per qualche tempo in attesa che la situazione migliori.

Hugh Jackman, in alcune recenti interviste, sembra molto fiducioso sul futuro del suo Wolverine e noi speriamo con lui, anche perché il primo film della serie non è stato poi così memorabile e c’è bisogno di un titolo che riporti il mutante più famoso di tutti al livello che gli competono…


1 commento su “Wolverine nel limbo?”
  1. […] però che ci siano parecchie conferme al fatto che Darren Aronofsky, dopo aver abbandonato il film su Wolverine circa due mesi fa e aver gettato nello sconforto migliaia di Marvel fan, stia ora valutando con […]


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2017, P.IVA 01264890052
SoloCine.it – Guida e suggerimenti su cosa vedere al cinema supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009