Ian McKellen e Patrick Stewart tornano nel prossimo X-Men

Negli ultimi tempi qui a solocine stiamo parlando spesso di Bryan Singer, vuoi per alcuni suoi film che non hanno convinto più di tanto, vuoi perché si tratta comunque di un autore importante, che continua a coordinare e dirigere progetti di grande interesse.

E proprio a proposito di X-Men: Days of Future Past ecco che continuano a fioccare ottime notizie, ultima delle quali è la conferma, via twitter da parte dello stesso Singer, del fatto che sia Ian McKellen che Patrick Stewart torneranno nei loro rispettivi ruoli (Magneto e Professor X).

Ciò sarà possibile grazie alla particolare natura della pellicola, che si basa su una nota graphic novel riguardante i mutanti, uscita da noi con il titolo di Dio ama, l’uomo uccide, che presenta al suo interno vari flashback temporali.
Nella storia, adattata per il grande schermo, ci sono due linee temporali ben distinte: il presente, nel quale gli X-Men cercano di combattere Mystica e la sua Confraternita e un futuro nel quale gli stessi X-Men non sono riusciti a salvare il senatore Kelly, ucciso dalla Confraternita. Questo omicidio ha provocato inasprimenti nel governo, con le Sentinelle che perseguitano i mutanti e campi di concentramento per gli stessi.
Toccherà a Kitty Pryde cercare di viaggiare nel passato, nella mente di se stessa giovane, per avvertire il gruppo guidato dal Professor X di tale pericolo.

Tornano quindi anche gli altri attori che hanno impersonato il Professor X e Magneto, ovvero James McAvoy e Michael Fassbender, così come rivedremo Jennifer Lawrence e Nicholas Hoult. Si conferma inoltre il fatto che Disney e 20th Century Fox consolidano entrambe due diverse continuity di personaggi Marvel: nel 2013 vedremo in sala il nuovo Wolverine che poi molto probabilmente farà capolino anche in X-Men: Days of Future Past nel 2014.