Dopo le fiabe, torneranno di moda i film sulla religione?

Di , scritto il 28 Gennaio 2012

Bradley_Cooper_Lucifer_Paradise_Lost_Preview_posterOrmai abbiamo ripetuto più e più volte come Hollywood stia percorrendo una grave fase di carenza di idee, fase che viene risolta dai vari produttori attraverso i soliti stratagemmi: trasposizioni da altri media e uso massiccio del remake/sequel/prequel.
Ultimamente però è scoppiata una nuova tendenza che vede molti studio cercare di sfornare quanto prima possibile la loro versione di una singola storia/fiaba sommando il richiamo pubblicitario determinato dell’evento: è il caso dei vari progetti su Frankenstein o su Biancaneve e, più in generale, su varie altre fiabe, compreso Pinocchio.

Esaurita questa ondata, ci potremmo trovare di fronte, a giudicare da alcuni progetti messi in cantiere, a una serie di film a sfondo biblico o comunque religioso, con grandi nomi collegati ai vari titoli.
Dopo aver già parlato del probabile Mosè di Steven Spielberg ecco che registriamo altre due pellicole promettenti che appartengono a questo particolare genere e che saranno dirette da due autori di un certo interesse.

Darren Aronofsky, aiutato dal fido Matthew Libatique alla fotografia, dovrebbe cominciare a luglio le riprese della sua versione della storia di Noè. Esatto, quello dell’Arca e del Diluvio Universale: una scelta particolare che, visti i nomi coinvolti e il fatto che Michael Fassbender potrebbe interpretare il protagonista, genera parecchia curiosità e attesa.

Il terzo regista interessato a queste tematiche, dopo Spielberg e Aronofsky, è il redivivo Alex Proyas che, probabilmente a partire da giugno, cercherà di trasporre su grande schermo il Paradiso Perduto di Milton con imponenti ed epiche battaglie fra angeli e un cast che se confermato sarà di tutto rispetto: Bradley Cooper dovrebbe impersonare Lucifero e troveremo anche ottimi professionisti quali Benjamin Walker, Casey Affleck, Djimon Housou, Diego Boneta, Camilla Belle, Sam Reid, Rufus Sewell e Callan McAuliffe.


4 commenti su “Dopo le fiabe, torneranno di moda i film sulla religione?”
  1. […] Gods of Egypt, una pellicola fantasy scritta da Burk Sharpless e Matt Sazama che sarà diretta da Alex Proyas, vengono subito in mente due considerazioni, che cercheremo di fare dopo aver descritto la […]

  2. […] del protagonista e Messala, prima del tradimento, alternando il tutto con la storia di Gesù. I film biblici stanno riscuotendo un rinnovato interesse a Hollywood (basti pensare al Noè di Darren Aronofsky) e […]

  3. […] così dopo fiabe e vampiri, Frankenstein e Dracula tocca ora alla vita e arte di un grandissimo Maestro del cinema, […]

  4. […] per il sogno di Ratner erano ancora acerbi, ora ci sono parecchi progetti in corso riguardanti storie mitologiche e bibliche e forse un personaggio come Ercole può ottenere maggiore interesse e ricezione da parte del […]


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2017, P.IVA 01264890052
SoloCine.it – Guida e suggerimenti su cosa vedere al cinema supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009