Fast n Furious 6. La banda Toretto colpisce ancora!

Di , scritto il 25 Maggio 2013

Fast and Furious arriva sugli schermi per la prima volta nel 2001 e da action movie ambientato sulla scena delle corse clandestine si evolve negli anni in una vera e propria seguitissima saga giunta all’episodio 6 (e il 7 è già in cantiere).

I personaggi creati da Gary Scott Thompson hanno appassionato un numero sempre crescente di fan, estasiati dalle adrenaliniche sfide a otto cilindri e hanno compiuto un tour che li ha  condotti tra le strade americane, in mezzo alle favelas brasiliane, nei quartieri di Tokyo per riattraversare l’oceano fino a Londra e poi in Spagna per l’immancabile ritorno – almeno per il momento – a casa.

Il regista di Taipei, Justin Lin ha diretto ben quattro degli episodi, mostrando una padronanza del mezzo cinematografico e un’autorevolezza eccellente nelle scene d’azione, fulcro e sviluppo di ogni vicenda.

Il protagonista è sempre lui, Vin Diesel, nei panni del patriarca Dominic Toretto, un sentimentalone che sembra forgiato nell’acciaio, per il quale l’attaccamento alla ‘famiglia’ sta al di sopra di ogni valore. Gli è accanto il poliziotto ‘pentito’ Brian O’Connor, un ormai imprescindibile Paul Walker, divenuto suo cognato e neopapà. E così via per tutti i personaggi della squadra di queste rombanti avventure capaci di esprimere uno humour di sicuro gradimento per il pubblico.

Immancabili i motori da otto cilindri con sovralimentazione alla nitro, di fattura assolutamente americana con l’aggiunta, a ogni nuovo episodio, di altre vetture a dir poco fantastiche, oltre alla novità, in quest’ultimo numero 6, dell’apparizione di un carro armato e di un gigantesco aereo Antonov in due delle più rocambolesche sequenze al cardiopalma.

La bellezza e il successo della saga stà anche proprio nell’esagerazione oltre ogni limite alla base degli inseguimenti, tali che in qualsiasi altro action movie risulterebbe eccessiva e poco credibile. Per Toretto e la sua banda invece tutto è consentito, verrebbe da dire, con naturalezza, ed è questo l’aspetto più sorprendente e affascinante di Fast and Furious 6.

Attenzione ai titoli di coda. Fa la sua apparizione un minaccioso Jason Statham, che si presenta come il prossimo antagonista e chissà cosa combineranno Vin Diesel e i suoi per stupirci e divertirci ancora, una volta di più.

Dario Arpaio



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2017, P.IVA 01264890052
SoloCine.it – Guida e suggerimenti su cosa vedere al cinema supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009