Aumentano gli spettatori al cinema, ma i problemi non mancano

Di , scritto il 23 Novembre 2016

cinemaIl download e lo streaming legale di film on demand sono una delle principali attrattive di internet, ma il cinema continua a mantenere il suo fascino anche negli ultimi anni. Ma la pirateria resta ancora una piaga, contro cui si studiano contromisure.

Gli “apocalittici” dovranno farsene una ragione: il cinema in Italia continua a essere in buona salute, o quanto meno a mantenere il suo fascino nonostante l’arrivo massiccio della Rete, dei contenuti illegali e dello streaming. Anzi, a guardare i dati dei biglietti venduti in tutto il 2015 si scopre che il trend è in crescita rispetto all’anno precedente, anche grazie ai successi di alcuni film come “Cinquanta sfumature di grigio”, “American Sniper” o “Avengers: The Age of Ultron”.

Quasi 100 milioni di ticket. I numeri, appunto, confermano i segnali di ripresa della settima arte: lo scorso anno sono stati infatti venduti quasi 100milioni di biglietti (per la precisione, 99.362.667), con un incremento dell’8,6% rispetto al 2014, mentre ancor meglio è andata sul fronte degli incassi, che hanno raggiunto la somma di 637.265.704 euro, con un aumento del 10,8%. Il trend di crescita vale anche rispetto al 2013 , dove si registra una progressione del 2% in termini di presenze e del 3% sul fronte degli incassi, e quindi il comparto del grande schermo si riporta vicino ai valori del 2011.

Il cinema in Italia. I dati si riferiscono alle oltre 4 mila strutture censite dal ministero dei Beni e delle attività culturali e del turismo, Direzione generale Cinema, che sono ripartite tra sale cinematografiche (la maggioranza, con 2.650), cinema-teatro (730), i 504 multisala, le 216 arene e i 7 drive-in che si trovano sul territorio nazionale, che in totale generano oltre 840 mila posti. Dal punto di vista dei prodotti, invece, rimane sostanzialmente stabile il numero di film distribuiti tra questo anno e lo scorso (473 a fronte dei 470 del 2014), mentre cala il numero di persone che ha visto solo cinema italiano (scesa al 21,3% dal 27,8% del 2014), ma dopo i successi di “Perfetti Sconosciuti” e “Quo Vado?” è lecito prevedere una risalita alla fine di questo 2016.

Digitale e pirateria si fanno sentire. Il settore, tuttavia, continua ad attraversare una fase delicata: in dodici anni, dal 2003 al 2014, in Italia hanno chiuso 857 sale cinematografiche, per la maggior parte piccole sale cittadine, mentre le nuove aperture (136) hanno arginato solo in parte questa tendenza, portando il saldo negativo a 721 strutture; meglio va sul versante del numero di schermi, dove invece il saldo è positivo (1.141 quelli aperti, a fronte dei 1.056 chiusi, grazie soprattutto al fenomeno dei multisala). Secondo gli osservatori, la crisi risale a quindici anni fa e ha una serie di responsabili, come l’avvento del digitale (che ha tagliato fuori chi non ha voluto o potuto adeguarsi), ma soprattutto la pirateria.

Oltre 1 milione di “pirati”. Secondo un recente focus dell’Associazione nazionale industrie cinematografiche audiovisive (Anica), oltre 1,2 milioni di italiani guardano film in modo illegale attraverso il Web e altri canali, con un incremento di oltre il 55% rispetto alla quota di appena 3 anni fa. Una scelta orientata al risparmio, ma che si traduce anche in un servizio di scarsa qualità e che rischia di mettere a repentaglio la sicurezza del proprio computer o tablet (a causa di virus e trojan spesso nascosti dietro il download o alcune piattaforme che operano illegalmente sul web), per non dire dei problemi legali in cui si potrebbe incorrere.

Le alternative legali. Per fortuna, esistono anche alternative legali convenienti, come quelle messe a disposizione dal portale Popcorn Tv, la prima webtv italiana multipiattaforma che consente di guardare non solo film in streaming, ma anche serie tv, anime e telenovelas, il tutto in maniera completamente gratuita, in alta definizione e, come detto, nel pieno rispetto delle norme sui diritti d’autore sui prodotti.


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2017, P.IVA 01264890052
SoloCine.it – Guida e suggerimenti su cosa vedere al cinema supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009