La tecnologia diventa apocalittica in CELL, dal 13 luglio al cinema

Di , scritto il 11 Luglio 2016

Cell il filmI telefoni cellulari sono da tempo una sorta di appendice del nostro corpo, un oggetto senza il quale ci sembra difficile riuscire a sopravvivere. Ma abbiamo mai provato a pensare che cosa potrebbe accadere se qualcuno riuscisse ad assumere il controllo di tutti i cellulari del mondo e delle menti dei loro utenti? E’ quanto ha raccontato Stephen King nel suo romanzo del 2006 Cell, che quest’anno è diventato un film, di cui lo stesso King è sceneggiatore insieme ad Adam Alleca, mentre la regia è stata affidata a Tod Williams. La pellicola sarà nelle sale italiane a partire dal 13 luglio e ci porterà un tipo di brividi finora inediti nella storia del cinema improntata a orrore e fantascienza.

Ecco la sinossi:
Uno insolito segnale inizia a diffondersi mediante le reti di telefonia mobile di tutto il pianeta, provocando una terribile epidemia dalle conseguenze terrificanti, in quanto trasforma coloro che lasciano penetrare il segnale nella loro mente a uno stato di regressione in cui diventano esseri assetati di sangue. Nel giro di poche ore la civiltà non esiste più, l’homo sapiens è stato sostituito da un branco di bestie sanguinarie subumane prive perfino della parola. In pochi scampano al segnale: tra questi un gruppo di persone del New England che include un disegnatore di fumetti, Clay Riddell (John Cusack), deciso a tentare il tutto per tutto per ritrovare con il suo giovane figlio prima che accenda lo smartphone. L’impresa sarà condivisa con Tom Mc Court (Samuel L. Jackson) e con la vicina Alice Maxwell (Isabelle Fuhrman).



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2017, P.IVA 01264890052
SoloCine.it – Guida e suggerimenti su cosa vedere al cinema supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009