Tom Cruise sostituirà Brad Pitt in We Mortals Are?

Di , scritto il 10 Ottobre 2011

Tom_Cruise_Horizons_We_Are_MortalsNelle ultime settimane abbiamo parlato molto sia di Tom Cruise che di Brad Pitt: abbiamo visto come il primo sia impegnato, fra le altre cose, con Horizons, un film che narra di una Terra futura devastata da radiazioni e invasioni aliene e anche Brad Pitt sembrava, fino a poco tempo fa, dover recitare in un film di fantascienza, All You Need is Kill, diretto da Doug Liman e tratto da un noto romanzo di Hiroshi Sakurazaka.

Per qualche strana coincidenza anche il nome di Doug Liman è apparso negli ultimi tempi qui si solocine, in occasione di un suo prossimo film sulla conquista dell’Everest.

All You Need is Kill è la vicenda futuristica di un soldato impegnato in una guerra contro una razza aliena. Ucciso sul campo, si risveglierà circa diciotto ore prima della sua morte, per essere rispedito sul fronte a massacrare altri alieni.
Si creerà quindi un meccanismo di ripetizione che pesca nei videogame e che metterà praticamente il soldato nella stranissima situazione di poter uccidere sempre più alieni avendo lui stesso vite infinite.

Ora il progetto, sempre nelle mani di Liman, continua ad aumentare di costi e si parla già di 150 milioni di dollari, cifra che esclude che si possa affidare la parte a un attore giovane e poco conosciuto. Tramontata quindi la candidatura di Pitt ecco che spunta il nome di Tom Cruise, star che di sicuro creerebbe un buon movimento pubblicitario intorno al film.

Si dovranno concepire alcuni aggiustamenti alla sceneggiatura ma il progetto che ora dovrebbe cambiare nome in We Mortals Are o We Are Mortals, sembra essere una priorità a casa Warner Bros…



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2017, P.IVA 01264890052
SoloCine.it – Guida e suggerimenti su cosa vedere al cinema supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009