Ben Affleck: “Mi pento di aver recitato in Daredevil, il mio Batman sarà altra cosa”

Non capita tutti i giorni di leggere che un regista o un attore sono pentiti di aver diretto o recitato in qualche film: non gli conviene certo ammetterlo e le poche volte che accade credo sia spia di carattere e buone intenzioni.

Ben Affleck è abbastanza chiaro a tal proposito e in una recente intervista afferma di essere pentito di aver interpretato Devil, che definisce addirittura come “the only movie I actually regret”. Parole importanti, visto che Affleck, per dire, ha recitato anche in “capolavori” quali Amore Estremo che continuano a sembrarmi una tacca sotto al pur disastroso Daredevil.

Ma ok, accettiamo comunque la presa di coscienza e andiamo avanti, in particolare tenendo conto della stellare carriera di Ben Affleck come regista. E la star, dopo aver confessato di essere pentito di aver interpretato Devil, rassicura che l’errore non si ripeterà con Batman: è ben conscio del fatto che la Rete non è stata, per usare un eufemismo, molto contenta del fatto che i produttori abbiano scelto lui come prossimo Uomo Pipistrello dopo Christian Bale, ma assicura che non c’è nessuna intensione di confrontarsi con il precedente attore e che la sua versione del super eroe ha pieno rispetto del personaggio, sarà un qualcosa di speciale e unico e avrà molto, molto senso una volta che comparirà su grande schermo.

Per ora non abbiamo che le sue parole ma, visto il periodo di forma di Ben Affleck, che dura ormai da qualche tempo, vogliamo davvero fidarci…